Un trasporto di qualità

cosepuri22Intervista a Romano Caravita, presidente del Consorzio sin dalla sua fondazione nel 1972
“Servizio rivolto a tutti, i prezzi non sono elevati”

Per le strade di Bologna si vedono spesso transitare pullman e automobili che recano
sulle fiancate la scritta “Cosepuri“. L’acronimo significa: “Consorzio servizi pubblici di
rimessa“. Ma da tempo è diventato un vero e proprio marchio con cui si identifica uno
dei più importanti servizi di trasporto di persone nella nostra città. Presidente del
Consorzio sin dalla sua fondazione nel 1972 è il dottor Romano Caravita. A lui ci
siamo rivolti per fare il punto su un’azienda che unisce in un originale mix spirito
cooperativo e iniziativa individuale.

Cosepuri è un consorzio di imprenditori sotto forma di società cooperativa.
Una formula abbastanza particolare. Perché l’avete adottata?

“Perché nel settore del trasporto la proprietà collettiva non funziona granché. Anche
se c’è qualche esempio, trovare nel nostro comparto cooperative a proprietà indivisa è
difficilissimo: ci sono troppi problemi. Se ci accollassimo le complicazioni del ricovero,
della manutenzione e dell’acquisto dei mezzi l’azienda sarebbe ingestibile. Avremmo
costi troppo alti e il sistema non reggerebbe. La nostra formula societaria non è molto
comune ma ci permette di essere un’azienda snella: acquisiamo servizi e li
distribuiamo tramite i nostri associati”.

Sul piano pratico come funziona la vostra attività?

“Cosepuri ha la titolarità del servizio perché il cliente chiama il Consorzio. Mentre
l’esecuzione materiale del trasporto viene effettuata dall’impresa associata. Il nostro
servizio è costituito dalla macchina con il conducente. In questo senso non siamo in
concorrenza con i noleggiatori di auto. Affittiamo a tutti coloro che ne hanno bisogno:
aziende, imprese, enti pubblici. Gli assessori regionali usano le nostre vetture. E’ un
servizio rivolto a tutti. E i prezzi non sono così elevati da renderlo improponibile. Più o
meno sono quelli di un taxi”.

Quali sono le differenze con un taxi?

“Il nostro è un servizio su prenotazione. Noi non possiamo caricare le persone sulla
pubblica via così come fanno i taxi. La prenotazione significa che il servizio deve essere
talmente professionale da indurre il passeggero a fare un’altra prenotazione perché
con noi si è trovato molto bene. Insomma le differenze sono di tipo qualitativo. L’auto
deve essere di qualità così come deve esserlo il conducente sia sul piano dell’immagine
sia sul piano operativo. L’organizzazione di un servizio come il nostro è abbastanza
unica nel territorio nazionale e abbiamo apprezzamenti anche dall’estero, in particolare
dalla Germania e dalla Francia, perché un servizio auto con conducente come è
strutturato qui a Bologna pare che non esista in altre città europee”.

I vostri migliori clienti?

“Il mondo dei nostri utilizzatori è estremamente variegato. Abbiamo parecchie migliaia
di clienti. Il settore pubblico incide per un 30-35% e quello privato per circa il 65-70%
Per privato intendiamo l’insieme delle imprese che utilizzano trasporti collettivi o
semicollettivi. Viviamo in un’economia dove la mobilità delle persone è essenziale e le
aziende hanno bisogno di società specializzate come la nostra per il trasferimento di
dirigenti, impiegati, operai, commessi o anche per trasportare delegazioni di visitatori
che provengono dall’estero”.

A Bologna il traffico è uno dei problemi maggiormente sentiti dalla
cittadinanza. Come si pone Cosepuri dinanzi a questa emergenza?

“Per quanto ci riguarda abbiamo adottato una serie di misure. Innanzitutto il nostro
associato ha l’obbligo della rimessa. L’auto deve essere ricoverata in garage perciò non
occupiamo aree di sosta. Poi favoriamo la riduzione dell’inquinamento perché
l’utilizzatore della nostra vettura spesso non è una sola persona ma più persone, il che
riduce il numero delle auto in circolazione. Inoltre c’è la frequenza del ricambio del
parco-auto che oscilla mediamente tra i due anni e mezzo e i tre anni e mezzo. E come
è noto auto nuove hanno un impatto ambientale di gran lunga inferiore rispetto a
vetture che circolano per dieci e più anni”.

Tra i vostri servizi c’è anche il City Tour per visitare su un bus turistico le
bellezze di Bologna…

“Tocca un tasto dolente. E’ un servizio che abbiamo iniziato a nostre spese. Poi
l’abbiamo sospeso perché abbiamo riscontato, purtroppo, una notevole insensibilità da
parte degli enti pubblici, delle associazioni degli albergatori, dei commercianti. Chi più
di loro potrebbe essere interessato a un servizio come il City Tour che attrae visitatori
in città? Eppure…”.

Un’altra conferma che Bologna con il turismo non va tanto d’accordo…

“Non è mai andata d’accordo…”.

Progetti per il futuro?

“Stiamo investendo molto nelle tecnologie. Nel settore della autovetture con
conducente stiamo sperimentando un sistema di connessione con rilevamento
satellitare tramite GPRS e con il quale gestiamo non solo il portafoglio su Bologna ma
anche in qualsiasi altra città italiana. Tutti i mezzi sono dotati di computer di bordo che
dialogano costantemente con la centrale. Questo sistema ci consente di razionalizzare
l’esistente e aprire in altre città qualora ci siano le condizioni. Abbiamo aperto sedi a
Modena e Ferrara e abbiamo richieste da altre realtà. Per il settore pullman abbiamo
acquisito di recente un portale molto evoluto con il quale mettiamo in rete fornitori,
clienti, agenzie di viaggio e imprese. Nel trasporto pubblico, in vista delle prossime
aperture del mercato, ci proponiamo di fare delle alleanze per essere della partita. Nel
piccolo trasporto merci, stiamo acquisendo dei contenitori con cui avviare una logistica
specializzata”.

Patrizio Paolinelli, ABC, periodico del quotidiano il Domani di Bologna, 8 luglio 2003.

Ecco che cosa fa e come funziona Cosepuri, un’azienda da 40 milioni di euro
Muoversi a 360 gradi

Cosepuri è una cooperativa di servizi dedicata al trasporto di persone e merci. La sua particolarità è quella di consorziare i proprietari dei vari automezzi. Cosepuri nasce a Bologna nel 1972 e da allora ad oggi si è profondamente radicata nel tessuto economico cittadino. Un’affermazione che ha permesso nel 2001 di aprire una filiale a Modena e nel 2002 un’altra a Ferrara. La cooperativa aggrega attualmente 270 imprese. Tra soci, collaboratori e dipendenti conta circa 450 unità. Il parco automezzi è costituito da 150 autovetture; 115 pullman Gran Turismo (tra 8 e 70 posti); 110 mezzi per il trasporto merci; 63 autobus di linea. Associa inoltre una compagnia di aerotaxi e tre agenzie di viaggio. Mediamente la divisione bus trasporta circa un milione di passeggeri l’anno, di cui il 30% anziani e studenti. La divisione auto trasporta circa 800.000 passeggeri l’anno, di cui il 20% sono portatori di handicap e anziani. Nel 2002 il volume d’affari ha superato i 40 milioni di Euro.

La divisione bus si articola in due settori: turismo e trasporto pubblico locale. In quest’ultimo settore conduce per conto dell’Atc (l’azienda di trasporti pubblici di Bologna) una parte del servizio. La divisione merci effettua circa 300.000 consegne l’anno ed è attualmente dotata di un deposito di 600 metri quadri per lo stoccaggio di prodotti alimentari secchi confezionati. Il servizio di aerotaxi è una realtà consolidata. Avviata nel 1986 con una gestione diretta è stata successivamente ceduta ai piloti che sono diventati soci della cooperativa. Il servizio offre viaggi executive di breve-medio raggio in Europa, Nord Africa e Medio Oriente. La flotta è composta da tre aeromobili: due da otto posti e uno da sei. Anche in questo caso la politica di Cosepuri è quella di occupare in prima persona un settore dove non ha imprese associate per poi trasformare i propri dipendenti in imprenditori.

Una società controllata da Cosepuri, la Ricci Bus SpA, ha acquisito il tour operator Bus Agent. Si tratta di un network che tramite il marchio Bus Click collega oltre 250 imprese selezionate di noleggio bus e auto (più di 3.000 automezzi) dislocate su tutto il territorio nazionale. Collegandosi al sito Web la clientela può scegliere tra un largo ventaglio di offerte dei vari vettori per soddisfare qualunque esigenza di trasporto. L’indirizzo del portale è: http://www.busclick.com

pa.pa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...